RGB o CMYK, questo è il dilemma
Non scomodiamo il povero William per argomenti così banali e cominciamo a dare qualche definizione per avere dei punti sicuri da cui partire.
RGB e CMYK sono i più comuni metodi colore usati nella grafica digitale, dove per “metodo colore” si intende semplicemente un modo per rappresentare un’immagine secondo colori primari, dalla cui fusione vengono generati tutti i colori. Esistono altri metodi, come la scala di grigio, il Lab, e così via. RGB e CMYK sono anche chiamati rispettivamente tricromia e quadricromia; in linea generale il primo è usato per l’elaborazione di immagini destinate agli schermi, monitor o TV, il secondo si usa per le immagini da stampare.